Certo non è facile condensare in 140 caratteri di un Tweet tutto il proprio pensiero , i propri stati d’animo. Non è facile trasmettere un messaggio che si vorrebbe efficace e coinvolgente verso i propri “follower” .

Non è facile ma ci si può riuscire. E credo che la Santanchè questa mattina quando si accingeva a digitare sulla tastiera  i fatidici 140 caratteri avesse ben chiaro quale messaggio trasmettere nel commentare la tragedia dell’Airbus A320.
Non già il cordoglio o la solidarietà alle famiglie ma l’odio verso qualcuno adombrando la possibilità che i piloti fossero di origini non proprio europea  ( o ariana ), sciacallando anche su questa tragedia per i propri fini politici usando i bersagli di sempre.
Centocinquanta persone sono morte su quell’aereo  e tra loro molti immigrati turchi che in Germania ci lavorano. Quegli immigrati oggetto di tante esternazioni della Santanchè.

In 140 caratteri non è facile esprimere un pensiero ma è molto facile dimostrare la propria inettitudine e limitatezza

 p.s
complice l’ora mattutina o la fretta di esternare, l’Airbus diventa un autobus …ma questo è certo trascurabile. Come è trascurabile che il pilota era un ventottenne del land  Renania-Palatinato

tweet