Cerca

ImpronteDigitali

fogli sparsi e appunti

Mese

gennaio 2016

tra fantasmi e sommergibili

Ad un certo punto, dopo tante slide dove si vedevano disegni di corpi maschili e femminili con i rispettivi attributi sessuali  mascherati  e piccoli feti nel palmo di una mano, ecco che ci propongono la foto di un bel tramonto sul mare con, in basso a destra, un riquadro con un sommergibile.
Questa una delle tante “chicche” della serata di ieri che la lista “Noi per Vimercate” ha organizzato con la partecipazione del gruppo della Lega sulla fantomatica “Ideologia del gender” .
La tranquillità che genera in noi l’immagine del tramonto viene funestata dalla presenza di un sommergibile da guerra che “lavora” sott’acqua , ci dice il relatore dott. Torri, come l’ideologia del gender che s’insinua silenziosa nella nostra vita, senza che noi ci accorgiamo di nulla. Fino a quando sarà, a suo dire, troppo tardi.
Il leit-motiv della serata è stato un po’ questo: generare preoccupazioni , timori e paure nelle persone – nonostante l’intenzione contraria dichiarata- e non ultimo provare a far breccia nel mondo cattolico più progressista.
Poco, molto poco di scientifico, relegato solo alla prima parte quando ci spiegava delle differenze biologiche tra uomo e donna ( le conoscevamo già ! ) , molto di ideologico e politico quando ci richiamava ai pericoli della Cirinnà o ai dettami della Costituzione che  a suo dire tutela la famiglia fondata sul matrimonio  – a proposito,  ma l’art. 29 per caso si oppone alla famiglia fondata su una unione diversa dal matrimonio ? –  .  Ancora, quando citando le indicazioni dell’ OMS li ha resi colpevoli di contribuire a introdurre l’ideologia gender – basterebbe prendersi il tempo di leggere le linee dell’Organizzazione Mondiale della Sanità al proposito per capire che si tratta di tabelle che indicano di cosa. nel campo della sessualità, e con quale linguaggio, parlare al bambino in quella fascia di età non di cosa insegnargli a fare magari in classe.
La serata è stata lunga ed è stato veramente difficile prendere gli appunti tanto erano gli stimoli che forniva il relatore. Un’unica considerazione finale : quando dal pubblico è stato chiesto in quale consesso scientifico è stata discussa e quando questi studi sono diventate teoria unificata –  “ teoria del gender”  –  non vi è stata risposta. Vuoi vedere che abbiamo parlato per due ore di fantasmi ?

Alla prossima ghostbusters !

dei diritti e della libertà di amarsi

Questa volta, lo devo ammettere, i “liberatori di Vimercate” dicono il vero. E’ vero, nell’aprile del 2012 su iniziativa di SEL a Vimercate fu istituito il registro delle coppie di fatto e meno di due mesi fa a novembre sempre su iniziativa di SEL un emendamento al piano per il diritto allo studio introduce la possibilità per le scuole di attivare momenti formativi di educazione all’affettività allo scopo di prevenire la violenza di genere, cosa peraltro che diverse scuole svolgono da tempo. L’indottrinamento, come si scrive nel volantino, è una categoria totalitaria che non ci si addice e che nulla c’entra se non per creare paure, del resto per costoro sarebbe comunque indottrinamento parlare di educazione sessuale o semplicemente di relazioni. Continue reading “dei diritti e della libertà di amarsi”

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑